GALATRO: SECONDA EDIZIONE DELL’ESTEMPORANEA DI PITTURA

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 109117103_4219135251461982_4637689650883130567_o.jpg

Si è svolta a Galatro venerdì 7 agosto la seconda edizione dell’Estemporanea di pittura, (ac[coglie)re]galatro,  pensata, organizzata e realizzata dal gruppo “Testimoni di Unità” sotto la guida del Parroco, don Natale Ioculano (e con il Patrocinio del Comune di Galatro) volta a valorizzare il nostro  territorio anche mediante la libertà di  espressione degli artisti che, per l’occasione, arrivano nel nostro e sono da stimolo e aiuto per aprirci alla meraviglia della bellezza che abbiamo nel nostro paese e che, per nostra abituale distrazione, non ce ne rendiamo conto.

 Accolti tra le vie del paese 19 artisti provenienti da diverse paesi della Calabria che, provvisti di pennello e colori, hanno riprodotto su tela la loro ispirazione artistica:  “Vie, Scorci, Paesaggi, Panorami, Personaggi del Territorio” è stato Il tema proposto ai pittori che con interpretazione personale hanno immortalato gli scorci caratteristici del nostro paese, con la grande spirito artistico.

Nelle sue manifestazioni più imprevedibili, questi momenti di grande bellezza, hanno la capacità di farci aprire gli occhi di fronte al nostro paese, che ha nel suo nucleo originario e naturale un qualcosa di grande e di bello, possiamo dire “il tocco di un artista che immette il nostro sguardo dentro qualcosa di grande e di infinito”. Questo è il potere dell’arte e per questo ben vengano queste manifestazioni che movimentano un paese, con concorsi di pittura Estemporanea (o “ex tempore” come si diceva un tempo), in cui i partecipanti devono eseguire l’opera entro un tempo, in un luogo e con un tema determinato, lasciando all’artista solo la scelta dello scorcio o soggetto fonte dalla sua ispirazione.

Il concorso prevedeva 3 vincitori valutati da una giuria composta da due grandi artisti quali il pittore Luciano Tigani e lo scultore Cosimo Allera, assieme ai quali ho avuto l’onore di essere il terzo componente della giuria, con l’aggiunta anche di tre premi speciali scelti liberamente dagli Sponsor: Mariserre srl, Proloco Galatro e Farmacie Uniclub.

Unanime il parere della giuria nella scelta delle tre opere vincitrici e queste le motivazioni.

Primo classificato Giuseppe De Franco: “Un classico paesaggio realizzato in maniera personale immerso tra luci ed ombre. Opera realizzata con molta professionalità e maestria, segno di conoscenza della pittura e studio del colore, non tralasciando l’attenzione all’ambiente che viene valorizzato in maniera egregia e personalizzato con un tocco artistico che da valore e colore ad un ambiente che è già fantastico di suo”.

Seconda classificata Ambra Miglioranzi: “Tavolozza molto vivace di colori che rende con la sua luminosità, particolare un ambiente che, nella sua collocazione rischiava di passare inosservato, se non valutato da una miriade di colori che, pur nel loro contrasto, contribuiscono a rendere unico un angolo del paese che poteva anche passare inosservato”.

Terzo classificato Giorgio Di GificoOpera molto innovativa con tecnica mista, realizza una scena di vita quotidiana in un ambiente che, anche se nascosto, evidenzia un aspetto di abbandono oggi comune nei nostri paesi, che viene reso vivo dalle figure umane magistralmente inserite, non come comparse, ma come elementi fondamentali dell’ambiente”.

I premi speciali sono stati così scelti. Premio Mariserre srl a Rocco Regina per i colori, il tratto e l’originalità. Premio Proloco Galatro a Gregorio Procopio per la rappresentazione storica, per il risalto dei colori e per la sintesi della rappresentazione della cittadina di Galatro. Premio Farmacia Uniclub a Francesco Giovinazzo per i colori, l’espressività e la cura dei particolari.

Comunque, nonostante tutte le limitazioni per l’emergenza dettata dalla pandemia di questi mesi, tutto è andato per il meglio e già si pensa, con tanti buoni propositi, alla prossima estemporanea, e si va avanti con la grande spinta dell’arte, nel suo essere imprevedibile, e la voglia di stare insieme.

Potrebbero interessarti anche...

Commenta: