Categoria: Dialoghi del Passeggere

DIALOGO DEL PASSEGGERE CON DON CHISCIOTTE

Illustrissimo Signore e Cavaliere integerrimo, quale onore incontravi sulla mia strada, imbattermi, proprio di questi tempi terribili e meschini, proprio con la persona che incarna il grido che rifiuta la volgarità e la banalità del reale: incontrare in don Chisciotte il canto dell’uomo che, grazie alla fantasia o, forse, alla follia, vive finalmente le grandi avventure a cui ognuno dovrebbe essere destinato…

DIALOGO DEL PASSEGGERE CON IL CAVILLO

Oh illustrissimo, ma che dite? Siete sicuro che gli uomini credono nella bontà di quanto voi state affermando? Non sono io, che sono “il Cavillo”, ma tanti e tanti, in tutto il mondo, cercano quelli come me, convinti più che mai, che se è vero che non gioviamo alla società e alla verità, contribuiamo sempre agli interessi particolari di qualcuno, e se per questo dobbiamo calpestare la verità… ben venga!