IL COMUNE DI GALATRO OGGI HA DATO IL VIA ALLA STAGIONE TERMALE 2021

Le Terme di Galatro hanno riaperto i battenti all’utenza questa mattina per la stagione termale 2021. La paura dettata dalla Pandemia che ha portato alla chiusura di tante strutture è finalmente finita! Nell’ultimo “decreto riaperture” è stata fissata la data in cui le attività chiuse per contenere la diffusione del coronavirus potranno riaprire: la data di riapertura delle terme è stata fissata infatti al 1 luglio. Da questa data è stato dato il via libera, oltre agli stabilimenti termali anche a quei servizi da centro benessere e termale come fangoterapia, idromassaggi, bagno turco, sauna, terapie idrotermali, massaggi. La riapertura delle terme, e in generale la riapertura dei centri benessere nel 2021 sarà caratterizzata da una dettagliata lista di regole che dovranno essere seguite sia dagli utenti che dal personale, in modo da poterne usufruire in piena sicurezza: in questa delicata fase di ritorno alla normalità dovranno essere applicati rigidi protocolli per il contingentamento delle visite.

Le Terme di Galatro sono ritornate nella disponibilità del Comune sin dalla stagione termale 2017, portando alle Casse del Comune di Galatro, rispetto agli anni a “gestione privata”, delle rilevanti cifre di incasso: 347.354,02 Euro per l’anno 2017; 471.123,58 Euro per l’anno 2018; 471.692,40 Euro per l’anno 2019; 13.399,00 Euro incassati a titolo di acconto per l’anno 2020, con un residuo ancora da incassare di 118.053,90 Euro per l’anno 2020 (anno penalizzato dalla Pandemia). Per un totale di Euro 1.421.622,58 per gli ultimi 4 anni di gestione Comunale. E’ datato 28 maggio 2021 il Contratto per l’erogazione di prestazioni termali per l’annualità 2021 stipulato tra l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria nella persona del Legale Rappresentante pro-tempore Dott. Gianluigi Scaffidi e la Struttura Stabilimento Termale Fonti “S. Elia” titolare di autorizzazione e di accreditamento istituzionale, nella persona del Legale Rappresentante Carmelo Panetta, Sindaco p.t.

In questa ripartenza, messa a dura prova da una Pandemia che ha piegato tante strutture economiche, sanitarie e non, dobbiamo riprendere con più forza e vigore di prima, con la preoccupazione di riuscire a far trasparire l’enorme ricchezza insita nella nostra terra dove “l’aria ossigenata dei boschi circostanti, la vaghezza del paesaggio che arieggia ad una Svizzera calabrese, sollevano e vivificano lo spirito e trasportano l’animo in dolci e sereni pensieri”. E, in questo contesto, le Terme di Galatro rappresentano un angolo di natura ancora incontaminato dove, nonostante le paure dettate dal Coronavirus, in mezzo a richiami naturali e di grande bellezza, è possibile riscoprire il fascino di un felice impatto con le più genuine espressioni della natura.

Potrebbero interessarti anche...

Commenta: